Categorie
Politica

differenze

c’è qualcosa che mi sfugge: sarà che sono di parte, sarà che sono “proletario” ma certe cose non le capisco. Oggi leggo sul Corriere un intervista di Briatore. questo “self-made man” aveva promesso di cambiar vita, dopo una grave malattia (e invece forse ha cambiato solo donna, o paio di calzetti, per lui è uguale). nell’intervista sostanzialmente dice che pagare le tasse non è indispensabile, anzi, meglio farne a meno. tanto “È il mercato che decide chi diventa ricco e chi diventa povero”. poi si promette un futuro in politica (mancava solo lui), forse perchè conta sull’immunità parlamentare, credo io. Nonostante tutte queste ca22ate dette in mezz’ora, si prende pure un plauso dal Pannellone nostro.
non ho ancora digerito ste scemenze che leggo ancora sul Corriere: “Svezia, si dimettono i ministri evasori”. Un giornalista scopre che il ministro della cultura non paga il canone televisivo da 16 anni, e non pagava le tasse sulla colf. risultato: il ministro si dimette. così, senza polemiche.
“tana per il ministro!” – “ok, mi hai visto… fine del gioco”
da noi si aspetta sempre che l’ultimo da scoprire corra alla tana e faccia
“un due tre per mi con liberatuuuuuttiiiiii”
update il giorno dopo, a Briatore risponde Liberazione :”L’eccesso di ricchezza è un furto. Scusiamolo, ma non facciamone un valore”