Il logaritmo del ginocchio

Come forse saprete, un mese fa, durante una partita di hockey, ho avuto un infortunio e come risultato ho rotto il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Sono stato a casa con la gamba ferma fino a tre giorni fa, quando ho finalmente tolto il tutore che mi fasciava. Colpa l’immobilità prolungata, adesso ho di nuovo il ginocchio dolente. Di notte faccio fatica a trovare una posizione comoda e non riesco ad addormentarmi facilmente (anche adesso…).
Ieri notte, per addormentarmi, mi sono immaginato a fare lezione di matematica ad una classe di ragazzi delle medie, o giù di lì. Argomenti? Il significato dell'”entità numero”, la rappresentazione dei numeri, la notazione decimale e in base due, tre e quattro, per poi arrivare ai logaritmi, e il significato della funzione logaritmo come il numero minimo di cifre necessarie a rappresentare un numero in una certa base.
Per finire, gran gioco a sorpresa, avrei spiegato alla classe come contare fino a mille e più usando solo le dita delle proprie mani. (Esercizio valido per tutti i lettori; provateci, si può! Mandate la soluzione nei commenti).
Tutto corredato di esempi comprensibili e divertenti.

La matematica, che da giovane non adoravo e che mi ricambiava di conseguenza, è, invece, fantastica.
Ed è l’unica cosa astratta in cui credo. Qualunque dio è una balla. Il numero invece esiste al di là di tutto. Sono molto Pitagorico in questo.

Bon, a parte la tirata filosofica, alla fine della lezione mentale mi sono addormentato. Ma la lezione me la ricordo ancora, e se qualcuno ha bisogno di un ripassino, mi chiami pure. =)
Per finire, nonostante il mio amore odierno per la matematica, scambierei volentieri un logaritmo vecchio con un legamento nuovo…
E buonanotte a tutti

Denon CEOL – Upgraded

Hi folks! I’ve been a little busy these days, so I did’nt wrote anything more on my brand new Denon CEOL System.
Now, it’s review time again!

Right in this moment I’m upgrading the system with Airplay functions, which was my big interest when I bought it. When done I will talk about.
The system, sonically talkin’, is brilliant. For me it’s a pleasure, in term of quality, precision and response. I have the matching Denon white speakers, and I’m quite satisfied. I’m not an audiophile, but some friends of mine are, and they was very impressed for the quality.
In this first month, I found the software a little slow: changing to internet radio mode take more than 30 secons, as connecting the iPhone or iPod in the dock before being ready to play.  Thus, I think that the first software update, has already improved the software.

Now I’m waiting when downloading the Airplay upgrade, while listen to the tuner. In Italy Last.fm and Napster are not ready, so I did’nt checked how they works on CEOL. I want to try by adding an open proxy…

It’s ten minutes now. It seems that the CEOL have installed the upgrade, but it needs to set up the network again… OK, it works!
Please, pay attention… the iTunes volume controls the CEOL volume… I had set it to the maximum… BAAAAAAMMMM!
Now I try with the iPhone… The iTunes is streaming, while I try to do the same with iPhone. iTunes wins, the iPhone is streaming but no sound off. No notification of conflict… I’ll tell it to Steve J.

Bye!

una mia battuta è piaciuta a Luttazzi

La Palestra 18 giugno 2009 | Daniele Luttazzi News 2
Da quando Daniele Luttazzi ha aperto la Palestra, ho mandato un po’ di mie battute. Beh, nessuna è stata pubblicata. Tranne una. Me ne sono accorto solo oggi… dal 18 giugno…
Oggi, cercando su gugle il mio nome, viene fuori che questa mia battuta è stata utilizzata come firma sui forum da un po’ di persone. “Da dove l’hanno presa?”, penso. Cerco un po’ e vedo che sono è stata pubblicata nella Palestra!(5 battuta del giorno 18 giugno). Che fico =)
E così, giusto per vantarmi un po’, vi mando la prova!
Ah, e giusto per la cronaca, la battuta era questa:

Ghedini: «Mi spiace ma il linguaggio tecnico è quello: colui che riceve è l’utilizzatore finale. Può essere un linguaggio crudo ma è così».
Anche “testa di cazzo” è un linguaggio crudo, ma è così.