storie dalla macchina del caffè – 2

seconda parte, sottocapitolo A

ieri. pausa molto veloce:
M: eh, sabato e domenica go de lavorar. me riva i mobili novi dela camera. e devo montarli, far i busi per i cavi, go ciolto le staffe per metter i monitor sul muro…

e mi penso: ma te ga trenta ani e te se ciol i mobili novi per la camera a casa de mamàci e papàci… ma va a ciapar aria, dèi…

sottocapitolo B

stamattina. sono arrivato un po’ in ritardo al caffè, giusto in tempo per sentire…
M: allora la me ga dito “si te ga ragion, se no te le fa adesso ‘ste robe… quando te le farà…”, e mi go pensado “te se ga impizà el zervel alora…”
D: cosa cosa?
M: eh, mia mamma me ga dito che xè una bona idea cior la machina nova… solo che dopo la me fa “si, ma la alfa, te me la lassi a mi” “e col cavolo, con cossa pago l’auto nova…”
D,L: ehehee!
M: però volessi cior la version turbo, ma ghe ne xè solo tre in italia… alora ciogo la normale. ma ghe go domandado al mecanico e lui me ga dito “quanti cavài la ga col turbo? 197 – senza turbo 145? e bon, ghe caveremo fora quei che manca”… sto mecanico xè figòn, el fa gare con le gip, el ga un pajero de 250-300 cavài…
L: si, lui disi che xè 250, ma come li misura… (e mi penso: contando quanta biava che el ghe da de magnar a tuti sti cavai… NdR)
M: nono, el ga el banco de misura… e la machina camina de bruto…
L: si, ma ghe se bruserà tuto!
M: no dèi…
L: e dopo sto gioiel no te la parchegierà miga in strada?
M: no cossa te scherzi… te sa che go un monitor in auto, tipo monitor de sistema, che te avverti se xè qualcosa che no va, tipo che i te toca l’auto, o che xè un calo de tension… e lui te disi “ara che xè un calo de tension, sa!”… e alora te controlli… tropa roba…
D,L: eh, tropa roba, sì…
M: l’unica roba xè che sarà una bela bota de bolo de pagar…(“voio ma no posso…” NdR)… 145 cavài, con sto governo comunista

ben te sta! magari che i metesi anche una tassa sui mone! pagherìo mi, ma te pagheria de più ti!

storie dalla macchina del caffè – 1

protagonisti io (DV) e due colleghi: L un ragazzo friulano sui 35 serio, M triestino dedito ai giochi online, tecnobabbaggini e giri in moto.
Nota: segue storia in dialetto: sarebbe peccato perdere nella traduzione italiana quelle nuances di spavalderia attivata ormonalmente, che riflette la solita spiegazione freudiana di un cotal comportamento:”lo ga picio”

M: eh, non so, se dar via la mia alPHa 164 per cior una tRoy0ta celica
DV,L: perchè?
M: eh, se no ciogo adesso la coupè, quando la ciogo…
L: tipica sindrome da peter pan dei triestini…
M: e po’ la gavessi el posto per el schermo…
DV: che schermo?
M: del computer, no?, che xè figo blabla… che gavevo zà messo, ma nella alPHa xè poco posto…yaddayadda touch screen… blabla che te scolti musica… 200 giga de mp3…
DV,L: ??!?@#!?!?
M: e dopo ghe monto altoparlanti a tre vie… subwoofer, supertweeter blablayaddayadda amplificator de 400 watt…
DV: si, ma dopo te scolti mp3, no xè che te servi tanto…
M: o forsi me tegno la mia 164, ma ciogo un kit de modifica… un tipo in germania vendi un kit per metter el turbo, totale 380 cavalli (!!! N.d.R.) … e dopo con l’assetto ribassado, te entri in rotatoria a 80 all’ora…
DV,L: !?!!??!?!?!?!??!?!??!?!?
M: e comprando el kit… cussì sparagnassi un pochi de soldi…
DV,L: … per la casa?
M: macchè per la casa, go altre robe de far… son giovine (30 anni anche lu’)… la morosa me ga dito che “no adesso”…(ah, ecco… no te la dà e allora… N.d.R.)
DV: si, ma magari no te convien comunque cambiar auto per aver solo el posto per el schermo…
M: no, no te capissi… ma te ga presente, te va in un bel posto, con la morosa… … … e te se guardi un film!!!
DV: no, ara, no che ti no te ga capì ancora. co’ te va con la morosa a infrattarte, te se infratti e basta… altro che film…

che robe che me toca sentir…